giovedì 7 ottobre 2010

QUARZO CITRINO



QUARZO CITRINO


Classe minerale: Ossidi, gruppo dei quarzi
Formula chimica: SiO2 + (Al, Fe, Ca, Mg, Li, Na)
Sistema cristallino: trigonale
Processo litogenetico: primario
Colore: dal giallo tenue al giallo oro, dal giallo rossiccio all'arancione

Per digerire, anche i traumi

È una varietà del Cristallo di Rocca. Purtroppo la grande maggioranza di Citrini reperibili in commercio è costituita da Ametiste o Quarzi affumicati irradiati artificialmente, quindi sarà importante verificare la provenienza di queste gemme e naturalmente preferire quelle autentiche.

È la pietra legata al 3° chakra (del plesso solare) e, gli esperti dei cristalli, le assegnano un posto d'onore per la risoluzione di problemi legati agli organi della digestione, in particolare, stimola la funzionalità dello stomaco ed il processo digestivo.
Questa gemma "aiuta a digerire" a livello emozionale, promuovendo l’elaborazione e l’assimilazione dei traumi subìti.
Il Citrino colloca nel giusto ordine gli avvenimenti della vita e le impressioni avute. Sviluppa capacità di discernimento e di scelta, ed è utile quindi quando si devono prendere delle decisioni.

Questa gemma apporta luce dorata nel 3°chakra, aiuta i sentimenti di autostima, sviluppa il senso di individualità, sicurezza e coraggio di vivere. Rende dinamici, facendo emergere il desiderio di realizzarsi, e rafforza la volontà. È utile per le persone che sono molto sensibili alle influenze esterne.

Questo tipo di quarzo aiuta a trovare la strada giusta per la propria evoluzione, e sbloccando il plesso solare veicola una maggior quantità di energia nel nostro organismo. Ciò dona gioia di vivere, rende solari e allegri.

Il colore della mente razionale
Il Citrino facilita il rapporto con gli altri, stimolando la capacità di comunicare. Sarà utile indossarlo se ci sono problemi interpersonali nel lavoro o in famiglia.
Inoltre fa aumentare la luminosità del nostro campo eterico, sviluppando una luce dorata che fa da schermo alle influenze negative: è la pietra da indossare quando ci si sente vulnerabili ed indifesi. È ottimo porne una sull’ombelico, durante i viaggi, quando si ha bisogno di sostegno e protezione.

Questa pietra connessa con l’energia solare, stimola la chiarezza di idee, la lucidità mentale e le capacità organizzative. Il suo colore giallo presiede alla mente razionale, fornendo un approccio metodico verso lo studio ed il lavoro. È dunque indicato indossarlo durante queste attività e porlo nei luoghi in cui esse si svolgono. Connette la mente razionale, l’intuizione e la logica.
Il Citrino, inoltre, depura il corpo e la mente.

Secondo la tradizione, dal punto di vista fisico, sarebbe benefico per il sistema nervoso, Stimolerebbe la funzionalità del fegato e della vescicola biliare.
Si trova sotto forma di punte, burattati e druse. Le punte possono venire indossate con l’apice rivolto verso il basso, per incanalare le energie di luce dal 7° verso il 3° e il 2° chakra.

Va portato a contatto con la pelle o usato durante la meditazione.
Si purifica con tutti i metodi, anche con quello del sale, e si ricarica alla luce solare.


Proprietà di trasformazione:il citrino è un potente equilibratore spirituale, in particolare con il proprio se superiore, ampliando nel contempo l’autostima infondendo gioia, speranza, contentezza, ma donando inoltre una grande pace interiore; attrae abbon...dantemente l’energia con la conseguenza, fra l’altro, di un forte effetto riscaldante. Proprietà terapeutiche:il citrino aiuta il sistema nervoso in generale, agendo sulI’irritabilità con effetti benefici su diverse parti del corpo fisco quali colon, fegato, cistifellea, organi digestivi e cuore. Rigenera i tessuti disintossicando tutti i corpi (fisico, spirituale, emozionale e mentale). Grazie alla sua capacità di aumentare le potenzialità di autoguarigione del corpo, diminuisce eventuali tendenze autodistruttive. Descrizione:il citrino è un biossido di silicio con composizioni di ferro, sistema a prismi esagonali. Aspetto: il colore può variare dal giallo deciso al giallo smorto, fino al giallo miele o bruno; talora è anche con sfumature rosse e brune. Come per l’ametista è facilmente a bande o a chiazze. Storia: Il quarzo citrino (o, più semplicemente, citino) veniva utilizzato da quanti si dedicavano al commercio in Medio Oriente – era chiamato “pietra dei mercanti” – poiché si riteneva che non solo aiutasse ad accumulare denaro ma anche a conservarlo: veniva infatti spesso messo nel cassetto o nella borsa che conteneva i soldi in modo da evitare che potessero essere rubati o addirittura perdere di valore. Provenienza: il quarzo citrino proviene in notevoli quantità dal Brasile; si rinviene anche negli Stati Uniti(Carolina del Nord e Colorado), in Spagna e in Russia. Posizione: chakra III e VII
.
.

.

Nessun commento:

Posta un commento

Eseguiamo Siti e Blog a prezzi modici visita: www.cipiri.com

LIKE

Share

Post più popolari

Elenco blog AMICI