lunedì 3 gennaio 2011

Attenti alle truffe di maghi e occultisti



Ottanta gli operatori del settore a Ferrara e provincia.

I consigli di Telefono Antiplagio


In Emilia Romagna sono circa mille gli operatori della magia e dell’occultismo a cui si rivolgono 70mila cittadini. Il loro volume d’affari è stimato in 40 milioni di euro. Dopo Lombardia, Lazio, Campania, Sicilia e Piemonte, la nostra regione si piazza al sesto posto per quantità di maghi, veggenti, indovini e fattucchiere. Un esercito che a Ferrara e provincia si riduce a 80 operatori, lo stesso numero di capoluoghi come Ravenna, Reggio Emilia e Rimini, ben lontano però dal primato regionale di Bologna dove si contano ben 320 operatori.
Sono le cifre riportate dal “Rapporto annuale antiplagio 2011”, iniziativa nata in collaborazione tra Telefono Antiplagio e European Costumers. Un rapporto che mette in guardia contro i truffatori senza scrupoli e le sette che si nascondono dietro il paravento dell’occultismo. Si pensi che in Italia il loro giro d’affari arriva a 6 miliardi di euro e ogni anno più di 12,5 milioni di italiani si rivolgono a sensitivi, veggenti e guaritori, preferendo amuleti, tarocchi e magia alla consultazione del medico, dello psicologo o del consulente matrimoniale. Ogni anno il Telefono antiplagio riceve un migliaio di segnalazioni di truffe e raggiri da parte di sedicenti operatori dell’occulto: in 17 anni sono arrivate oltre 17mila segnalazioni.
Le motivazioni che spingono i cittadini a rivolgersi agli occultisti sono soprattutto sentimentali (52%), ma anche economiche (24%), di salute (13%), giudiziarie (6%) e di richiesta di protezione (5%). Truffa, truffa aggravata, esercizio abusivo della professione medica, circonvenzione d’incapace, estorsione e violazione della privacy sono i reati più frequenti, con un’età media delle vittime attorno ai 42 anni.
Anche nella nostra provincia, dunque, è bene prestare particolare attenzione a truffe e raggiri di maghi e occultisti disonesti. I consigli di Telefono Antiplagio si sintetizzano in un decalogo di consigli utili: non fornire recapiti personali per evitare estorsioni, registrare le conversazioni, mettere per iscritto le promesse dei maghi, non anticipare compensi per materiale di nessun valore, non pagare in contante, non fidarsi della pubblicità televisiva, non coinvolgere bambini e adolescenti, non farsi incantare da immagini sacre, foto e video con Vip, e soprattutto non firmare mai nulla.


.
.

.

Nessun commento:

Posta un commento

Eseguiamo Siti e Blog a prezzi modici visita: www.cipiri.com

LIKE

Share

Post più popolari

Elenco blog AMICI